martedì 12 luglio 2011

(Pillole) Una società segreta a Salamanca?




(Da La Palabra di Salamanca del 21 settembre 2010)


In seguito alle rilevazioni catastali per imminenti ristrutturazioni della Città Vecchia, il quartiere storico di Salamanca, i geometri comunali hanno fatto una singolare scoperta. Si tratta di una casa costruita non lontano da Palazzo Monterrey, nel centro cittadino. Costruita a inizio '600 e plurimamente ristrutturata, la casa è stata adibita per anni a bottega artigianale per lavorazioni in legno. In realtà i frontespizi, coperti da grossolane stuccature più volte rifatte, nascondevano alcuni simboli segreti che fanno pensare alla sede di qualche società segreta.
In particolare si notano due simboli: un gufo dall'aspetto bizzarro e una croce greca tagliata diagonalmente da una sorta di zampa caprina. Entrambi fanno pensare a una setta esoterica, forse censurata o perseguitata dalle autorità dell'epoca. Il professor Santillana, noto storico dell'Università di Salamanca, è stato incaricato di effettuare alcune ricerche a riguardo. Finora l'eminente studioso non ha rilasciato alcuna dichiarazione ufficiale in merito, ma è solo da tre giorni che esamina la casa, già ribattezzata "La Camarilla".
Non è un nome scelto a caso: su un blog locale, gestito da un anonimo studente di filosofia, è filtrata il pettegolezzo secondo il quale la casa sarebbe appartenuta a una società stregonesca nata nel 1600 e gestita da un domenicano scomunicato, noto come l'Eretico.
Le finalità della Camarilla? A quanto pare avevano a che fare con la ricerca del divino in ciascuno di noi, e anche con un concetto non molto chiaro, quello di una fantomatica "evoluzione parallela".
Le ricerche accademiche riguardo al curioso ritrovamento continueranno nelle prossime settimane.

3 commenti:

  1. (ON): Evoluzione parallela, mmh...

    RispondiElimina
  2. (ON)
    Tante voci, un solo scopo. Accertare che il divino esiste e che potrebbe non essere un vecchio saggio con la barba bianca.
    (OFF)
    Mi piace lo spaziare nel mondo in questo modo. Ti stai divertendo, eh?

    RispondiElimina